“L’estate sta finendo e un anno se ne va” è un motivetto che in questo periodo dell’anno risuona nella testa di molti. Certo, un po’ datato. Ma quanto è triste la fine dell’estate?

Sarà che molti di noi, dopo un anno di lavoro, riescono a tornare nella propria terra, a contatto con le proprie radici. Quella sensazione di essere ancora un po’ bambini, con le coccole della mamma che ci prepara il nostro piatto preferito, gli spazi di casa familiari. Le giornate passano lente, abbiamo tutto il tempo per fermarci a leggere ore seduti sulla sdraio, i capelli la sera sanno di sale.

I ricordi dell’estate sono sempre i più belli: quelli di cui abbiamo più nostalgia.

Ma quello che conta più di tutto è l’energia che l’estate è in grado di sprigionare in noi. Ci sediamo senza fretta, prendiamo l’agenda e iniziamo a buttare giù idee, progetti, novità…e tutto sembra prendere forma nella nostra testa.

A noi di Ars quest’estate ha fatto davvero bene!!Stiamo lavorando intensamente per far si che le nostre passioni (e le vostre passioni) abbiano una casa.

Stiamo progettando un luogo speciale, dove ospiteremo corsi e mostre di fotografia, laboratori, workshop, presentazioni di libri,  tutto ciò che ruota intorno alla cultura. E molto altro ancora. Noi saremo i registi di questo progetto, ma voi sarete i grandi protagonisti.

Perciò fatevi avanti: lasciate un commento sotto l’articolo o scriveteci a info@arscafebistrot.it.

Vi lasciamo con delle parole che ci hanno ispirato molto.

Tra vent’anni sarai più infastidito dalle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto. Perciò molla gli ormeggi, esci dal porto sicuro e lascia che il vento gonfi le tue vele. Esplora. Sogna. Scopri.

(Mark Twain)

 

 

edit by Annalisa

pic by Anna Pazzola (michiamopaz)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia una Email
Instagram